Comitato Trieste Trasparente

trasparenza2Cari Amici e Compagni,

Vi invito ad una prima riunione per la costituzione del Comitato Trieste Trasparente che si terrà Martedì 9 Aprile alle ore 20,30 alla falegnameria Floreano in via di Giarizzole 20 a Trieste.

Marco Gentili

Il Comitato Trieste Trasparente si prefigge:

1 – di far aderire il Comune di Trieste alla piattaforma web “openmunicipio” che usa i dati politico-amministrativi ufficiali dei comuni affiliati per offrire alla cittadinanza servizi di informazione, monitoraggio e partecipazione attiva alla vita della propria città. Le informazioni sulle attività di sindaco, giunta e consiglio sono aggiornate in tempo reale e i cittadini possono partecipare ai lavori, documentandosi e interagendo con gli strumenti di relazione del sito e con i media sociali di internet.

Così, sapere cosa accade nel proprio comune e seguirne con tempestività le iniziative e gli sviluppi, diventa qualcosa di semplice, immediato e alla portata di tutti.

2 – Di istituire l’anagrafe pubblica degli eletti e dei nominati che comprenda, oltre ai dati e le informazioni sopra citate, anche:

I bandi e gli esiti di gara;

L’Elenco delle proprietà immobiliari del Comune e loro destinazione d’uso;

L’obbligo di dichiarare se i consulenti hanno rapporti di consulenza con le società controllate o partecipate dal comune e per quali importi, l’obbligo di dichiarare che i consulenti non hanno condizioni di incompatibilità (ad esempio dipendenti di enti pubblici che per legge o per regolamento stabiliscono alcune incompatibilità tra funzione pubblica e lavoro autonomo);

Per ogni Società controllata dal Comune (anche quelle controllate attraverso una partecipata) la Ragione Sociale, i dati essenziali di bilancio, i nominativi dei consiglieri di amministrazione ed i relativi emolumenti;

Di ciascun eletto in Consiglio Comunale, nelle Circoscrizioni e Giunta dovranno essere pubblicati i seguenti dati: nome e cognome, luogo e data di nascita; il numero di codice fiscale, dato identificativo al fine di disporre di un’anagrafe degli eletti e, di ciascuno, gli incarichi elettivi ricoperti nel tempo; dichiarazione dei redditi e degli interessi finanziari relativi all’anno precedente l’assunzione dell’incarico, degli anni in cui ricopre l’incarico e dell’anno successivo; dichiarazione da parte dell’eletto dei finanziamenti ricevuti e/o dei doni, benefici o altro assimilabile; registro delle spese degli eletti, comprensive delle spese per lo staff, spese per l’ufficio, spese per i viaggi sia dell’eletto che dello staff, spese telefoniche e dotazione informatica, spese varie;

La diffusione on-line dei verbali del consiglio comunale e delle commissioni;

Realizzazione di convenzioni con Radio e Tv locali per la diffusione delle sedute del Consiglio Comunale e delle Commissioni, nonché la realizzazione di un archivio audio-video indicizzato.

Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. admin ha detto:

    Il comitato si è costituito. Al momento gli iscritti sono 12. A breve altre notizie su questa iniziativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *