Eutanasia Legale – Prosegue con grande successo la campagna di raccolta firme a Trieste

eutanasia2Prosegue con grande successo la campagna di raccolta firme sulla proposta di legge di iniziativa popolare per legalizzare e regolamentare l’eutanasia, che oggi è vietata ma diffusamente praticata in maniera clandestina. In 9 uscite a Trieste si sono raccolte 1100 firme autenticate a dimostrazione che i cittadini, spesso e volentieri, sono più avanti della nostra classe politica.

Dalla proposta di legge : Articolo 3

“Le disposizioni degli articoli 575, 579, 580 e 593 del codice penale non si applicano al medico ed al personale sanitario che abbiano praticato trattamenti eutanasici, provocando la morte del paziente, qualora ricorrano le seguenti condizioni:

1) la richiesta provenga dal paziente, sia attuale e sia inequivocabilmente accertata;

2) il paziente sia maggiorenne;

3) il paziente non si trovi in stato, neppure temporaneo, di incapacità di intendere e di volere, salvo quanto previsto dal successivo articolo 4;

4) i parenti entro il secondo grado e il coniuge con il consenso del paziente siano stati informati della richiesta e, con il consenso del paziente, abbiano avuto modo di colloquiare con lo stesso;

5) la richiesta sia motivata dal fatto che il paziente è affetto da una malattia produttiva di gravi sofferenze, inguaribile o con prognosi infausta inferiore a diciotto mesi;

6) il paziente sia stato congruamente ed adeguatamente informato delle sue condizioni e di tutte le possibili alternative terapeutiche e prevedibili sviluppi clinici ed abbia discusso di ciò con il medico;

7) il trattamento eutanasico rispetti la dignità del paziente e non provochi allo stesso sofferenze fisiche. Il rispetto delle condizioni predette deve essere attestato dal medico per iscritto e confermato dal responsabile della struttura sanitaria ove sarà praticato il trattamento eutanasico.”

L’iniziativa promossa dall’Associazione Luca Coscioni con l’adesione di Radicali Italiani, dell’UAAR, Exit Italia e Amici di Eleonora Onlus, ha avuto il sostegno a livello locale della lista Trieste 5 stelle e di SEL.

Tra gli altri hanno già firmato:

Lorenzo Battista senatore, Aris Prodani deputato, Iztok Furlanič consigliere comunale, Roberto Decarli consigliere comunale, Fulvio Vallon SEL, Fabio Omero già assessore comunale, Gianfranco Carbone già assessore regionale, Gianfranco Orel PSI, Andrea Bitetto Fermare il declino, Stefano Patuanelli consigliere comunale, Emilio Terpin Presidente Autovie Venete, Maurizio Pessato vicepresidente SWG, Francesco Bilotta docente universitario, Maurizio Bradaschia già assessore comunale, Daniela Gerin consigliere comunale, Dennis Visioli Rifondazione Comunista, Ester Pacor PD, Paolo Cendon docente universitario, Gino D’Eliso musicista, Umberto Laureni assessore comunale, Eva Ciuk giornalista, Paolo Cammarosano docente universitario, Pietro Faraguna consigliere comunale, Giovanni Barbo consigliere comunale, Bruna Tam ex consigliere comunale.

Dove si firma a Trieste:

Presso il Comune di Trieste in Largo Granatieri 2, primo piano stanza 210:

Lunedì ore 9.00-11.00 / 14.30-16.30

Martedì ore 9.00-11.00

Mercoledì ore 11.00-13.00

Giovedì ore 9.00-11.00/ 14.30-16.30

Venerdì ore 9.00-11.00

Presso i tavoli radicali in via delle Torri (in caso di maltempo ai Portici di Chiozza):

Sabato ore 09.30-12.30

Mercoledì ore 16.30-19.30

Il Testo integrale della Proposta di legge

La raccolta firme in dettaglio (aggiornata al 01/05/2013)

Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.