Trieste – Presentazione del libro di Marco Perduca “Operazione Idigov”

operazione idigov

Lunedì 27 ottobre alle ore 18.00, presso la libreria Feltrinelli a Trieste in via Mazzini 39, presentazione del libro di Marco Perduca “Operazione Idigov. Come il Partito Radicale ha sconfitto la Russia di Putin alle Nazioni Unite”.

Con Marco Perduca già senatore radicale e responsabile del seggio ONU del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale, Marino Busdachin già consigliere comunale a Trieste per il Partito Radicale e segretario generale dell’UNPO. Modera Michele Migliori segretario dell’Associazione Radicale “Trasparenza e Partecipazione”.

Il Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito è affiliato al Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite dal 1995. Nella primavera del 2000, la Federazione russa di Vladimir Putin ne chiese l’espulsione per aver fatto parlare davanti alla Commissione diritti umani di Ginevra il parlamentare ceceno Akhyad Idigov. Attraverso la pubblicazione di documenti ufficiali, memorandum interni del Partito e ricordi personali di Marco Perduca, all’epoca rappresentante radicale all’Onu, Operazione Idigov ripercorre le iniziative istituzionali, politiche e parlamentari messe in atto tra Roma, Bruxelles e New York perché l’Onu rigettasse la richiesta russa. Pur non volendo essere un manuale di lobby questo libro rappresenta un documento unico nel suo genere poiché racconta come un’organizzazione non-governativa sia riuscita a mobilitare decine di paesi a sostegno non solo di se stessa ma anche di quello che negli anni aveva rappresentato all’Onu: un partito al servizio dei silenziati e degli oppressi di mezzo mondo. Operazione Idigov si chiude sollevando un interrogativo: cosa succederebbe oggi se un altro Stato membro delle Nazioni Unite attivasse nuovamente la procedura di sanzione nei confronti del Partito Radicale.

Tutti sono invitati a partecipare.

Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *