Petizione per il registro delle unioni civili

IL PICCOLO (Gorizia) 02/03/2015 – Petizione per il registro delle unioni civili

unioni_cvili

L’associazione radicale “Trasparenza è Partecipazione” di Gorizia, assieme al Circolo arcigay arcobaleno ed all’Unione degli atei e degli agnostici razionalisti (Uaar), promuove una raccolta firme per una petizione popolare, affinchè il comune di Gorizia si doti un registro delle unioni civili e sostenga le nuove forme familiari tramite un regolamento ad hoc. «In Italia sono in aumento esponenziale le famiglie non legate dal vincolo matrimoniale: le cosiddette “coppie di fatto”, molte delle quali composte da persone dello stesso sesso – sostiene Michele Migliori, segretario dei Radicali goriziani -. Queste famiglie non godono degli stessi benefici, diritti, tutele delle persone sposate.

Ad esempio, in caso di morte di un convivente, non c’è diritto alla pensione di reversibilità ed al subentro nell’affitto, non c’è la possibilità, per il convivente, di prendere decisioni circa l’assistenza medica, la donazione degli organi, l’assistenza penitenziaria». Sarà possibile firmare presso il banchetto all’angolo tra Corso Verdi e Via Contavalle, in zona pedonale, tutti i sabati del mese di marzo, a partire dal 7, dalle 10 alle 18. La soglia minima di firme affinché sia possibile presentare la petizione è di 200.

Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.