Camallo in tacchi a spillo all’Ausonia – Il libro del trans Valentina

IL PICCOLO (Trieste) 25/05/2012 – Camallo in tacchi a spillo all’Ausonia il libro del trans Valentina

Valentina vive la sua vita secondo la dignità di un lavoro duro ma tradizionale, Claudia invece ha scelto la via della prostituzione, respirando un quotidiano da novella “Bocca di Rosa”, alle prese con pochi agi e molti tormenti. Due nomi, due identità ma una sola persona al centro del romanzo: “Containers e tacchi a spillo” (Ed. Fedelo’s), opera scritta a quattro mani da Paola Pettinotti e Marco “Valentina” Canepa, quest’ultima di professione lavoratore portuale a Genova ma più nota in veste di transessuale e personaggio mediatico, come frequentatrice di salotti televisivi e attivista politica tra le fila dei Verdi.

La presentazione del libro, lavoro definito come una sorta di mix narrativo tra thriller e romanzo psicologico, caratterizza la serata “I Priday”, prima tappa della rassegna estiva del 2012, in programma oggi, dalle 19, sulla Terrazza dello stabilimento “Ausonia”, evento curato da Clara Comelli, del direttivo dell’Associazione Radicale “Certi Diritti”. All’incontro partecipa la stessa Valentina Canepa, classe 1975, scrittrice per caso, trans per scelta, “camallo” (gergo che indica lo scaricatore portuale in Liguria) per professione: «È un libro dalle forte tinte autobiografiche ma reso, credo più fruibile, dalla forma di romanzo», sottolinea Valentina Canepa.

«Le protagoniste, Valentina e Claudia, sono la stessa persona ma con percorsi e soprattutto valori diversi». Le banchine del porto di Genova sono lo sfondo, l’orgoglio di Valentina e la fragilità di Claudia, sono invece le chiavi del racconto. Voglia di identità e prove tecniche di integrazione. Valentina Canepa proverà a spiegarlo oggi, ponendo anche l’accento su un punto tutto da codificare: «Nel libro compare anche la figura di un maniaco – racconta – ebbene, rappresenta la metafora del capitalismo senza regole, dello sfruttamento da combattere». La presentazione del volume, accompagnata anche da alcune letture affidate a Daniele Gattorno, non è l’unica traccia della prima tappa di “I Proday”. La serata all’Ausonia si snoda anche con il classico intrattenimento musicale, a partire dalle 21, a cura di Acquolina Dj Set, con la Signorina B e la Special Performance targata Antony Thc. fr. car.

Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.