I Radicali friulani con Tondo: indichi la proposta per il 2013

MESSAGGERO VENETO (Regione) 09/01/2012 – I Radicali friulani con Tondo: indichi la proposta per il 2013

UDINE – Fanno quadrato sul governatore Renzo Tondo e gli chiedono di fare un passo in più. I Radicali friulani, per voce del loro presidente Stefano Santarossa, sostengono Tondo. «E lo invitiamo a formulare una proposta organica di riforma istituzionale ed elettorale, con la quale prepararsi a governare nel prossimo mandato. Noi – sostiene Santarossa – la ricetta l’abbiamo già proposta al governatore in più occasioni: presidenzialismo, federalismo, sistema elettorale uninominale maggioritario con la riduzione a 40 dei consiglieri regionali eletti direttamente nel territorio in quaranta piccoli collegi elettorali.

A questo progetto vorremmo affiancare forti integrazioni di democrazia diretta con referendum propositivi come avviene in Svizzera. Per fare del Friuli Venezia Giulia un modello per le altre regioni, dove le imprese possano investire senza subire le vessazioni dall’apparato burocratico e i limiti imposti dalla “sindacatocrazia” e dalle corporazioni». I Radicali friulani indicano così la propria ricetta. «Per Regione moderna – conclude Santarossa – in cui si affermino i diritti civili e le libertà economiche».

Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. admin ha detto:

    Quando si parla dei Radicali friulani, si intende l’associazione radicale “Radicali Friulani” di Pordenone e non di tutti gli iscritti a Radicali Italiani del Friuli Venezia Giulia o di un partito regionale che non esiste.

    Purtroppo i giornalisti cadono nel ricorrente equivoco di considerare i Radicali strutturati con il solito modello verticistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.