Eutanasia da legalizzare – Firma anche Dipiazza

dipiazza

IL PICCOLO (Trieste) 15/07/2013 – Eutanasia da legalizzare Firma anche Dipiazza

PER LA PROPOSTA DI LEGGE

«È ridicolo, fai due chilometri dove una volta c’era un confine che oggi non c’è più e puoi fare tutto, qua non si può fare niente. Da noi cosa deve fare un malato terminale, andare a casa e spararsi? No, deve essere aiutato, accompagnato e assistito verso la fine». Così il “sindaco” per antonomasia (10 anni a Trieste e 5 a Muggia) Roberto Dipiazza ha spiegato i motivi che lo hanno indotto a firmare per l’eutanasia legale a 24 ore di distanza dalla conferenza stampa per il restauro della chiesa di Sant’Antonio. «Sono cristiano e cattolico – ha precisato – ma ciò non significa nulla. Credo in una battaglia di libertà anche a favore degli altri, nessuno è obbligato a fare l’eutanasìa, ma deve esserci questa possibilità.

Ho ragionato in questo modo anche per il divorzio e per l’aborto, ho la tessera triestina numero 2 o 3, non ricordo, dell’Associazione donatori di organi». Frattanto gli organizzatori informano che la raccolta di firme per la proposta di legge d’iniziativa popolare continua in città con successo tanto che in quattro mesi sono state raccolte 4.500 firme. Al tavolo organizzato dai Radicali e dell’Associazione Coscioni si registra l’interesse non solo di tanti cittadini, ma cnhe di rappresentanti delle istituzioni e di personalità locali. Gli organizzatori ricordano che ad aver firmato di recente, oltre a Dipiazza che attualmente è consigliere regionale di Autonomia responsabile, sono stati anche il consigliere di Sel Giulio Lauri, l’ex consigliere comunale del Pd Cogliati Dezza nonché direttrice del Distretto 2 dell’Ass e il consigliere provinciale della Lega Nord Paolo Polidori, e tra le personalità il giornalista e scrittore Paolo Rumiz e l’ex presidente dell’Autorità portuale Claudio Boniciolli.

«La trasversalità dimostra – rilevano gli organizzatori – quanto il tema sia sentito a prescindere dall’appartenenza politica». La raccolta di firme continuerà fino al 15 settembre (s.m.)

Visited 3 times, 1 visit(s) today
Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *