Basta con la delinquenza democratica!

Referendum: intollerabile violazione delle regole! BASTA con la delinquenza democratica !

Il rispetto delle regole e’ un optional in Italia.

L’opzione e’ questa: se sei uno della casta le regole sono a tuo uso e consumo, se sei un povero Cristo ” eh no signore mio la legge e’ legge!”
Il rapporto tra i Radicali e la sindacatura Romoli e’ stata una continua penosa, per noi, lotta per la difesa del rispetto delle regole. Abbiamo iniziato con la denuncia contro Roldo per far votare una petizione popolare nei termini previsti, poi abbiamo fatto ricorso contro la bocciatura dei referendum e ora siamo difronte ad un nuovo atto di delinquenza democratica: la violazione del Regolamento all’art. 10 comma 3 (in allegato) che prevede obbligo del Sindaco di stabilire la data dei referendum sentita la commissione dei capi gruppo ed il comitato promotore.

La capigruppo e’ stata convocata, il comitato no. Come promotore dei referendum, e prima ancora come cittadino, voglio ribadire Che si tratta dell’ennesimo sopruso della casta, ossia di quanti, chiamati a rappresentare i concittadini, abusano del potere che la funzione conferisce, per frustrare le legittime istanze di partecipazione. Personalmente non intendo cedere alla rassegnazione, e perciò non posso che pubblicamente denunciare alle Autorita’ competenti la grave omissione procedurale nei confronti del comitato promotore, e mi auguro che il Consiglio Comunale voglia trovare il modo per recuperare la sua legalità e per garantire il diritto alla partecipazione.

Pietro Pipi Comitato Promotore
Ass. Radicale Gorizia Trasparenza e’ Partecipazione

L’articolo 10 del regolamento

Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.